mercoledì 10 luglio 2019

Buon anniversario, Seveso

Operazioni di stoccaggio dei rifiuti tossici
(click per ingrandire)

Esattamente 43 anni fa, alle 12:37 del 10 luglio 1976, un'avaria all'impianto di raffreddamento del reattore chimico destinato alla produzione di triclorofenolo dell'ICMESA (gruppo Roche) di Meda, in Brianza, diede origine ad una fuga di 2,3,7,8-tetraclorodibenzo-p-diossina (TCDD), composto altamente tossico rubricato in classe 1 secondo i criteri di cancerogenità stabiliti dallo IARC. Per evitare l'esplosione del reattore vennero aperte le valvole di sicurezza causando lo sviluppo di una nube tossica che venne trasportata dal vento in una vasta area ricadente per la gran parte nel comune di Seveso. Il magazine Time nel 2010 classificò l'incidente tra gli otto peggiori disastri ambientali di sempre.

martedì 7 maggio 2019

Quer pasticciaccio brutto de SS. Apostoli

In principio era il trionfo della libera scelta in tema di vaccini, in seguito, ad appena quattro giorni dalla kermesse, venti di guerra si sono levati sul variegato universo no|free|boh-vax e gli stracci hanno cominciato a volare sotto forma di accuse reciproche di opacità (quando non di furto) nella gestione del denaro delle donazioni.
I due contendenti pricipali sono promotori delle due manifestazioni no-vax in programma domani 8 maggio; Corvelva sarà in Piazza Montecitorio con un presidio e Radio Informazione Libera, dovrebbe installare un palco in Piazza SS. Apostoli dal quale, stando ad un comunicato del 1° maggio, interverranno:
(La lista dei relatori di Piazza
SS. Apostoli - click per ingrandire)
- Genitori con figli morti o danneggiati da vaccino
- Dr.ssa Morena Gatti
- Dr. Stefano Montanari
- Dr. Dario Miedico SIAMO
- Dr. Fabio Franchi
- Dr. Stefano Scoglio
- Dr.ssa Anna Rita Iannetti
- Dr. Roberto Petrella
- Dr. Diego Tomassone
- Dr. Stefano Manera
- Dr. Franco Trinca
- Prof. Matteo Simonetti

Inoltre interverranno: Stefano Re, Diego Fusaro, Avv. Roberto Mastalia, Dr. Andrea Tosatto, Delia Patacchiola (M3V).

giovedì 28 marzo 2019

Panzironi: il cerchio si stringe

Un pacato scambio di vedute...
(click per ingrandire)
Sei mesi or sono l'Agcom comminava una sanzione di 476.000 euro complessivi ai danni delle due società guidate dal giornalista pubblicista Adriano Panzironi (Life 120 Italia S.r.l.s di cui è socio e l'editrice Welcome Time Elevator S.r.l. di cui è amministratore) per aver diffuso attraverso il format televisivo "Il Cercasalute" (sono state multate anche 24 emittenti per 5.000 euro cadauna) informazioni ingannevoli sulle caratteristiche degli integratori alimentari Omega 3 Life, Vita Life C, Melatonin Complex, Multivitamineral, Radical Killer, Stress Killer, Orac Spice, Aminoday, Aminoday Extreme e Vitalife D venduti dalla società Life 120 Italia, presentati come idonei a determinare o favorire effetti benefici o curativi anche di gravi malattie, senza alcun fondamento scientifico.

venerdì 8 marzo 2019

Vaccinegate? Ma mi faccia il piacere!


Corvelva ha pubblicato un nuovo report riguardante l'analisi dei metalli presente nei vaccini Infanrix Hexa, Hexyon, Priorix Tetra e Gardasil 9 e... sorpresa!
(click per ingrandire)
I terribili metalli rinvenuti dal duo di nano scienziati Antonietta Gatti e Stefano Montanari sono assenti oppure abbondantemente entro le soglie di legge. Gli "studi" dei titolari della modenese Nanodiagnostics furono pubblicati nel gennaio del 2017 dalla rivista predatoria International Journal of Vaccines & Vaccination.

Welcome to Panzania: la dieta del gruppo sanguigno

mercoledì 6 marzo 2019

Vaccini: ridiscende in campo il noto immunologo Matteo Salvini

(click per ingrandire)
Il ministro dell'Interno Matteo Salvini, approfittando delle recenti proteste dei no-vax simpatizzanti del M5S nei confronti di Beppe Grillo, reo di avere sottoscritto il Patto per la Scienza promosso da Roberto Burioni, ha richiesto (v. foto a lato) alla Ministra della Salute Giulia Grillo l'emanazione di un decreto d'urgenza che proroghi il termine (attualmente fissato al 10 marzo) per la presentazione del certificato comprovante l'avvenuta vaccinazione, pena l'esclusione dei bambini dai nidi e dalle scuole dell'infanzia.
Da parte sua la Ministra, pur ritenendo necessario il superamento della legge Lorenzin, non sembra accogliere favorevolmente la richiesta del provvedimento d'urgenza da parte del leader della Lega, sottolineando come dovrà essere il Parlamento ad occuparsene.

martedì 22 gennaio 2019

Elio Lannutti, antisemita a sua insaputa

Elio Lannutti (click per ingrandire)
I Protocolli dei Savi Anziani di Sion sono il frutto di quella che oggi si definirebbe un'azione di depistaggio operata dal capo del Servizio Segreto Imperiale dello Zar Nicola II, tale Pyotr Ivanovich Rachovsky, volta a screditare il nascente movimento bolscevico sfruttando il già forte sentimento antisemita serpeggiante in Russia.
Per compiere la sua opera di disinformazione Rachovsky fece riferimento ad un libello francese del 1864 di Maurice Joly intitolato Dialogo agli inferi tra Machiavelli e Montesquieu, che a sua volta si ispirava ad un romanzo di Eugène Sue dal titolo I Misteri del Popolo.
La copertina dei Protocolli,
edizione russa del 1912
(click per ingrandire)
I Protocolli furono pubblicati in numerose edizioni da Sergej Aleksandrovič Nilus, un religioso consigliere dello Zar, che inventò di averli rinvenuti in una base sionista francese. In seguito alla rivoluzione del 1917 i nobili russi espatriati diffusero milioni di copie dei Protocolli in tutta Europa, contribuendo così ad alimentare la teoria secondo la quale dietro la Rivoluzione d'Ottobre ci fossero in realtà i Giudei.
I Protocolli arrivarono in Germania nel 1918 grazie ad Alfred Rosemberg, un fuoriuscito estone che sarebbe in seguito diventato uno dei massimi ideologi del Partito Nazionalsocialista, processato a Norimberga nel 1946 e condannato a morte per crimini contro l'umanità. Rosemberg teneva delle letture pubbliche dei Protocolli durante le quali ebbe modo di conoscere Adolf Hitler e di intraprendere la sua scalata all'interno del partito nazista.